Go directly to the contents

Salute e climatizzatori: perché una buona manutenzione è essenziale

Salute e climatizzatori: perché una buona manutenzione è essenziale

La manutenzione dei climatizzatori, spesso trascurata, è un’abitudine fondamentale per proteggere la salute e il benessere di chi vive o lavora in ambienti climatizzati. Un climatizzatore non curato può causare problemi di salute, che vanno dall'irritazione delle vie respiratorie a infezioni gravi. 

In questo articolo, esploriamo i principali rischi per la salute associati a una mancata o scorretta manutenzione dei climatizzatori e come prevenirli.

1. Accumulo di polvere e allergeni

Uno dei problemi più comuni legati alla scarsa manutenzione dei climatizzatori è l'accumulo di polvere e allergeni nei filtri. Quando i filtri sono sporchi, l'aria che circola può contenere una maggiore quantità di particelle nocive, tra cui pollini, acari della polvere e peli di animali. Questo può provocare allergie, asma, irritazioni agli occhi, al naso e alla gola

2. Muffe e funghi

L'umidità che si accumula nei condizionatori può creare un ambiente ideale per la proliferazione di muffe e funghi. Questi microrganismi possono disperdersi nell'aria ed essere inalati, causando infezioni respiratorie, sinusiti e l’aggravamento di condizioni preesistenti come l'asma.

3. Legionella

La legionella è un batterio che prospera in ambienti umidi e caldi, come i sistemi di climatizzazione maltenuti. Questo batterio può causare la legionellosi, una grave infezione polmonare. Sintomi comuni includono febbre alta, tosse, difficoltà respiratorie, polmonite.

4. Sindrome dell’edificio malato

Gli ambienti con climatizzatori maltenuti possono contribuire alla cosiddetta "sindrome dell’edificio malato", un insieme di sintomi che includono mal di testa, nausea, affaticamento e irritazioni cutanee.

Questi sintomi sono spesso causati da una scarsa qualità dell'aria interna, dovuta alla presenza di contaminanti biologici e chimici.

5. Inquinamento dell’aria interna

La mancata manutenzione può portare all’accumulo di agenti inquinanti all’interno del sistema di climatizzazione. Oltre a polvere e muffe, possono accumularsi composti organici volatili (COV) provenienti da materiali edili, mobili e prodotti per la pulizia. Questi possono causare problemi respiratori, mal di testa, vertigini, sintomi simil-influenzali.

6. Ridotta efficienza e maggior consumo energetico

Un climatizzatore sporco non funziona in modo efficiente e richiede più energia per raffreddare gli ambienti. Questo non solo aumenta le bollette energetiche, ma può anche sovraccaricare l’impianto, portando a guasti e a costose riparazioni o sostituzioni.

Come prevenire i rischi

Pulizia regolare dei filtri

I filtri dell'aria devono essere puliti o sostituiti regolarmente, idealmente ogni mese durante i periodi di uso intensivo.

Sanificazione periodica

Effettuare una sanificazione completa dell'unità interna ed esterna almeno 2-3 volte all'anno per prevenire la formazione di muffe e batteri.

Controlli tecnici

Programmare controlli periodici da parte di tecnici specializzati per verificare il corretto funzionamento del sistema e la pulizia dei componenti interni.

Monitoraggio dell’umidità. 

Utilizzare deumidificatori o regolare il livello di umidità dell’ambiente per prevenire la formazione di condensa all’interno del sistema di climatizzazione.

Ventilazione adeguata

Assicurarsi che ci sia una buona ventilazione negli ambienti climatizzati per migliorare la qualità dell’aria interna.

Prodotti specifici per la pulizia: il trattamento Climasan di Camp

Per garantire una pulizia e una manutenzione ottimali, è importante utilizzare prodotti specifici. Il trattamento Climasan di Camp è la soluzione ideale per la cura e l'igiene dei climatizzatori. Questo trattamento comprende due prodotti.

Climasan Detergente: perfetto per pulire i filtri dell'aria, la batteria alettata di scambio termico, i componenti dell’unità interna e di quella esterna. Elimina polvere e allergeni e garantisce una pulizia profonda e completa. 

Climasan Igienizzante: igienizza a fondo l’impianto, rimuove germi e batteri ed elimina i cattivi odori, migliorando la qualità dell'aria.

Importanza della manutenzione dei climatizzatori degli autoveicoli

Oltre che a casa e in ufficio, è importante igienizzare i climatizzatori degli autoveicoli per garantire un ambiente sano durante gli spostamenti ed evitare i rischi per la salute. 

Per una sanificazione efficace, si consiglia di utilizzare Climasan One Shot, un prodotto specifico per la pulizia e igienizzazione dei climatizzatori degli autoveicoli. Maggiori informazioni sul prodotto sono disponibili qui.

Investire tempo e risorse nella pulizia e nella manutenzione regolare degli impianti di climatizzazione può prevenire gravi problemi di salute e assicurare un ambiente più sicuro. Non trascurare la tua salute: prendi sul serio la manutenzione dei tuoi climatizzatori. 

Scopri come ottenere i migliori risultati con Climasan

[product=climasan-igienizzante]
Igienizzante in soluzione alcolica che garantisce un’efficace e duratura igienizzazione degli impianti di climatizzazione e dell’aria. Purifica l’aria ed elimina i cattivi odori rilasciando una fresca profumazione.
[/product]

[product=climasan-detergente]
Innovativo detergente specifico per la pulizia e l’igiene degli impianti di condizionamento. Mantiene inalterate nel tempo le caratteristiche di efficienza e igiene di tutti i tipi di impianti.
[/product]

[product=climasan-one-shot]
Trattamento igienizzante monodose per sistemi di climatizzazione dell’aria, in bombola con sistema one-shot a svuotamento totale. In pochi minuti, igienizza a fondo gli impianti, purifica l’aria e rilascia una gradevole profumazione.
[/product]

Leave a comment

Please note that comments must be approved before being published.